making a curriculum vitae brent staples essay summary annotated bibliography picture books example article essay format short essay on measles and rubella vaccination public administration case study the necklace argumentative essay

Città di Angri: riconoscimento speciale al Prof. Paolo Ascierto

È il Dottor Paolo Antonio Ascierto l’Eccellenza regionale dell’anno. Il ricercatore del Pascale riceverà l’importante riconoscimento sabato 19 dicembre nell’ambito del Premio Città di Angri. La cerimonia, quest’anno, si svolgerà interamente online a causa delle restrizioni vigenti per combattere la pandemia in corso. E proprio al Corona Virus è “intitolata” la 17° edizione della kermesse doriana. Un’edizione particolare che vuole dare un’ulteriore speranza a tutti i cittadini Campani e che vede tra i premiati tanti esponenti del mondo della ricerca, della medicina e della sanità in generale. Il Professor Ascierto è sicuramente uno di questi. Un professionista esemplare che con il suo impegno quotidiano sta contribuendo notevolmente alla lotta a questo tremendo virus. Ricordiamo tra le tante, la sua intuizione writing essays online vincente di utilizzare un farmaco per l’artrite reumatoide – il Tocilizumab – come cura in determinati pazienti positivi al coronavirus. O la sperimentazione di un vaccino totalmente “made in Naples” di cui il Professore è a capo. Oltre ad Ascierto saranno premiati anche rappresentanti delle categorie che quotidianamente lottano e combattono contro il COVID-19 e che fanno della sanità campana un’eccellenza nazionale e mondiale. Il Premio Città di Angri ideato da Giuseppe Novi nel 2003 e da quest’ultimo tuttora diretto, è prodotto dall’Istituto Nazionale Arte Cultura Spettacolo. L’evento è sostenuto dal Liceo Don Carlo La Mura di Angri, dalla Regione Campania, dalla Camera di Commercio di Salerno e dalla BIMED – biennale delle arti e delle scienze del Mediterraneo. La manifestazione si svolge sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo e con il patrocinio della Commissione Europea, del Ministero per i beni e le attività culturali ed il turismo, dell’ENIT – agenzia italiana per il turismo, della Confesercenti Salerno e della delegazione di Angri, del nuovo cescot, del Comune di Angri e della pro – loco locale e dell’Assostampa Valle del Sarno. Tra i partner anche due prestigiose Università Campane: L’Orientale di Napoli e quella degli studi di Salerno e la Biblioteca Nazionale di Napoli. Partner d’oltre confine è il Museo dell’infanzia Irlandese. Un evento unico che riesce a coinvolgere, quindi, realtà internazionali, nazionali e soprattutto locali a cominciare dal Liceo Don Carlo La Mura che grazie ad un rinnovato protocollo d’intesa con l’ente organizzatore del Premio punta a rafforzare e ad incentivare gli eventi altamente culturali sul territorio a vantaggio sia degli alunni che della collettività. A credere nelle notevoli potenzialità della manifestazione è anche la camera di commercio di Salerno che, grazie ai propri riferimenti territoriali, vuole incentivare gli scambi commerciali tra gli associati e creare nuove opportunità di sviluppo puntando sul binomio “cultura-commercio”.

Potrebbe interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *